TECNOLOGIA
L’App Sky Go conquista i clienti pay-tv
Scritto il 2012-03-14 da Mac su Applicazioni e giochi

Fonte: movies.sky.com

Sky Go per iPhone - SKY Italia

E’ appena nata Sky Go, la nuova applicazione della più grande pay-tv italiana Sky, per vedere in contemporanea con quanto avviene in TV una vasta selezione di programmi anche su dispositivi mobili, quali smartphone e tablet.

Dapprima proposta come gratuita fino a fine febbraio 2012 e poi a pagamento (7€ al mese era il corrispettivo paventato), Sky Go è ora completamente gratis per tutti i clienti satellitari residenziali Sky con servizio HD attivo. Per coloro che invece non sono iscritti al servizio HD, saranno comunque disponibili i canali di informazione Sky TG24 e Sky TG24 Event.

Sono disponibili al momento i seguenti programmi e canali:

  • Sky Calcio da 1 a 10 e Sky SuperCalcio;
  • UEFA Champions League, Tennis, Rugby, Golf, Ciclismo e non solo sui canali Sky Sport 1, Sky Sport 2, Sky Sport 3, Sky Sport Extra, Sky Sport 24 ed Eurosport;
  • Sky Tg24 e Sky Tg24 Eventi;
  • Sky Uno;
  • Disney Channel e Disney Junior;
  • History Channel e National Geographic Channel.

Per chi fosse interessato ai consumi su 3G, cioè in navigazione mobile, molto dipende dal grado di copertura e quindi varia da caso a caso. Mediamente comunque, in caso di streaming fluido il consumo orario è di circa 300-500 MB per i tablet ed i 160-300 MB per iPhone, mentre il consumo massimo si aggira sui 300 MB per iPhone, 900 MB per i tablet e gli 1.2 GB per i PC.

L’applicazione è per ora disponibile per iPhone (3Gs, 4 e 4S), iPad (1 e 2), Samsung Galaxy Tab, sia 10.1’’ che 8.9 ‘’,PC (con sistema operativi Windows Xp, Vista, WIN 7, ed ovviamente MAC (10.6 e 10.7).

Per quanto riguarda il mondo Apple, è possibile scaricare l’applicazione su iTunes, invece per quanto riguarda il mondo Android potete andare su Google Play.

Effettuare acquisti e pagare direttamente con il proprio telefono, senza bisogno di un portafoglio (né fisico, né virtuale) è stato un obiettivo che si erano poste molte case di produzione senza risultati davvero apprezzabili. Durante l'evento Apple di presentazione dei nuovi iPhone Apple ha invece presentato Apple Pay, il nuovo sistema di pagamento che si pone l'obiettivo di rivoluzionare il mondo dei pagamenti digitali. Apple infatti è riuscita a stringere accordi con i principali gestori di carte di credito per poter estendere il più possibile il proprio servizio. Al momento Apple Pay è attivo negli Stati Uniti e può essere utilizzato dai possessori di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, apparecchi dotati di chip NFC necessario per utilizzare il servizio. Ma come funziona Apple Pay? Per prima cosa è necessario abilitare il proprio telefono: si dovrà fotografare la propria carta di credito e inviare un modulo di verifica per la sicurezza dei propri dati. Una volta che il servizio di pagamento Apple Pay sarà attivo pagare sarà molto semplice: basterà avvicinare il telefono al POS. I due apparecchi comunicheranno via radio e il cliente potrà autorizzare il pagamento tramite il Touch ID presente sul proprio iPhone. Saranno le impronte digitali e non il PIN a dare il via al pagamento. Sul telefono non resteranno memorizzati i dati della transazione che saranno utilizzabili solo dagli istituti di credito. Al momento Apple Pay è attivo solo negli USA e non tutti i POS e i negozi sono abilitati. Il servizio è stato attivato in grandi catene internazionali (come Mc Donald's) ma altri negozi sembrano non vedere di buon occhio il nuovo sistema di pagamento ideato da Apple. Sicuramente il lancio statunitense sarà il più importante banco di prova per il nuovo servizio di Apple: da questo, probabilmente, dipenderà la sua diffusione anche su altri mercati, come quello europeo. 

Mobile - Wappamondo

Oltre alla presentazione del nuovo iPad Air 2, il Keynote del 16 ottobre ha lasciato spazio anche al nuovo Apple iPad Mini 3, dalle dimensioni ridotto ma dalle prestazioni non meno efficaci. Ecco com'è stato presentato e cosa c'è da aspettarsi dal nuovo prodotto Apple. Il nuovo Apple iPad Mini 3 presenta un display Retina da 7.9 pollici con una risoluzione di 2048x1536. Il processore è un A7 con architettura da 64 bit e dovrebbe garantire buone prestazioni. Le fotocamere sono due: iSight è la fotocamera posteriore principale da 5 MP con registrazione video da 1080 e stabilizzatore, Facetime è la fotocamera frontale da 1.2 megapixel. Come nel nuovo iPad Air 2, anche in questo modello è presente il sensore di impronte digitali Touch ID, ancora non installato sui modelli iPad precedenti. La batteria assicura una durata di 10 ore di utilizzo per musica e video e 9 ore di navigazione. Il nuovo iPad Mini 3 è disponibile in tre colorazioni e in tre dotazioni di memoria. Il più piccolo, da 16 GB, è venduto ad un prezzo di 399 euro nella versione solo Wi-fi e 519 nella versione Wi-fi + Cellular. I prezzi salgono proporzionalmente di 100 euro per ogni versione: il modello da 64 Giga è venduto a 499 euro e 619 euro mentre quello da 128 GB a 599 euro e 719 euro.  

Prodotti - Tech-premiere

WAPPAMONDO
TECNOLOGIA


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2014 WeBoost MEDIA S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 105 49 521 002