TECNOLOGIA
Michela Assuntino

Scrivetemi un Email

I miei ultimi articoli
Il nuovo Oppo Mirror 5 sarà distribuito nelle prossime settimane in 15 paesi selezionati. Per il momento lo smartphone non arriverà sul mercato italiano. Intanto di conoscere eventuali nuovi sviluppi cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche tecniche del nuovo telefono con sistema operativo ColorOS 2.1, una versione personalizzata di Android. Oppo Mirror 5: le caratteristiche tecniche Oppo Mirror 5 colpisce subito per il suo design. Oppo ha pensato di puntare su una forma innovativa che, sul retro, imita la forma dei diamanti grazie alla sagomatura personalizzata dei segmenti di vetro. La casa asiatica ha realizzato un prodotto di fascia media adatto al mercato asiatico. Lo smartphone presenta un display da 5" e monta un processore Quad-core da 1.2 Ghz di frequenza (Snapdragon 410). La RAM è di 2 GB con memoria interna da 16 GB espandibile. Come molti telefoni destinati al mercato asiatico Oppo Mirror 5 presenta la funzionalità Dual Sim. Oppo si è affidata ad Android ma ha realizzato un sistema operativo personalizzato ad hoc per i propri terminali: si tratta di ColorOS che è presente sullo smartphone nella versione 2.1. Fotocamera con video in timelapse Discorso a parte per le fotocamere e il comparto multimediale. I due sensori non sono particolarmente diversi tra loro: si tratta di un sensore frontale da 5 MP e una fotocamera principale, quella sul retro, da 8 MP. Tra le caratteristiche più apprezzate la possibilità di scattare con la doppia esposizione ma soprattutto la funzionalità di realizzazione video (e gif) in timelapse, funzione particolarmente apprezzata anche su altri terminali. Completa in tutto la batteria che assicura un'autonomia da 2420 mAh ma che non è rimovibile. Il telefono non presenta la possibilità di connessione LTE che Oppo dovrebbe implementare su un nuovo terminale, il Mirror 5s.

Telefoni

Siete in partenza e volete aggiornare il vostro smartphone installando i migliori giochi in circolazione? Ecco la top 5 ai migliori app giochi per l'estate 2015 inserita nella sezione "più venduti" degli store dei principali sistemi operativi. Utilizzateli per passare il vostro tempo e divertirvi al massimo. 94% Se cercate un gioco che vi permetta di passare il vostro tempo con gli amici 94% è quello che fa per voi. Lo scopo è quello di indovinare il 94% delle risposte possibili ad una determinata domanda o argomento. Ad esempio: "Cosa non hai mai tempo di fare?", provata a trovare tutte le soluzioni possibili. Little Alchemy Con questa applicazione vi trasformerete in dei veri e propri alchimisti. Il vostro scopo in Little Alchemy è quello di unire gli elementi a vostra disposizione per trovare il maggior numero di elementi possibili. Dai quattro elementi basici a vostra disposizione potrete arrivare a scoprire 550 elementi fino alle navicelle spaziali. Impossibile? Provare per credere! Running Circles Grandissimo successo per Running Circles il cui scopo è quello di passare da un cerchio all'altro senza cadere. Istinto e riflessi sono alla base del successo: probabilmente dovrete fare molta pratica prima di riuscire a vedere i primi risultati ma non demordete. Con la pratica e l'allenamento vi stupirete voi stessi dei vostri progressi! Angry Birds 2 Anche se un grande classico non possiamo non inserire Andry Birds 2 con gli uccelli più famosi degli ultimi anni. Nella seconda edizione del gioco (che ha superato i 10 milioni di download) potrai scegliere il tuo personaggio, sbloccare nuovi incantesimi e sfidare direttamente i tuoi amici. Township Se siete appassionati di giochi gestionali Township è quello che fa per voi. Lo scopo è costruire la vostra città e per farlo dovrete creare tutto ciò che serve per creare il posto più bello in cui vivere. Organizzare le fattorie, governare la miniera e costruire bar, cinema e tutto ciò che serve per fare felici i vostri cittadini.

Applicazioni e giochi

Dalla data del suo annuncio Stonex One, lo smartphone italiano di Francesco Facchinetti, ha fatto molto parlare di sé. A tenere banco le ipotesi sulle caratteristiche tecniche e sul prezzo di lancio: ora che lo smartphone è diventato realtà le polemiche non si sono fermate. A intervenire Altroconsumo che ha accusato l'azienda di "pratiche commerciali ingannevoli". Cerchiamo di fare chiarezza. Stonex One: le caratteristiche tecniche e il prezzo Per prima cosa cerchiamo di fare luce sulle caratteristiche tecniche di Stonex One. Lo smartphone "Galileo" presenta come motore un processore MTK 6795, 64bit, True Octa-core. LTE SoC con frequenza da 2.0 Ghz con 3 GB di RAM e 32 GB di ROM (con possibilità di espansione fino a 64 GB). Il display è un 5.5" con tecnologia Quad HD e risoluzione 2560x1440 (densità 534 dpi). La fotocamera posteriore è Sony e monta un obiettivo da 21 MP e tecnologia HDR (anche nei video). La messa a fuoco è automatica ad alta velocità anche per gli oggetti in movimento. I video vengono realizzati a 30 fps in 4K e fino a 120 fps a 720 p.   La batteria è rimovibile da 3000 mAh, il sistema operativo è Android Lollipop con nuova interfaccia utente Ciao OS. Il prezzo è di 299 euro ampiamente al di sotto della concorrenza per un top di gamma di questo livello. Le polemiche con Altroconsumo Al momento della presentazione di Stonex One è stato subito chiaro che lo smartphone non sarebbe stato disponibile in grandi quantità. L'azienda ha infatti promosso una campagna di prelazione e prenotazione per essere certi di assicurarsi il telefono al momento della sua uscita. Il 22 luglio però qualcosa è andato storto e la mole di richieste arrivata non ha avuto risposta costringendo Stonex One a sospendere le vendite fino al 29 luglio. Da qui la segnalazione di Altroconsumo al Garante della Concorrenza e del Mercato per pratica commerciale ingannevole contro Stonex One. La società italiana ha già annunciato che le vendite riapriranno il 29 luglio alle 12 e resteranno aperte fino alla stessa ora del 2 agosto. Lo smartphone sarà acquistabile da tutti ma chi avrà già effettuato la prenotazione avrà una precedenza sulla spedizione che partirà dal 20 agosto. Al momento dell'acquisto verrà richiesto il metodo di pagamento ma la somma necessaria sarà sottratta da metà agosto, in concomitanza della preparazione della spedizione.

Telefoni

Arriverà nelle prossime settimane in Italia un nuovo componente della famiglia di smartphone LG. La casa coreana presenterà infatti il nuovo LG G4S, un dispositivo realizzato sulle tracce del topo di gamma più famoso (LG G4) ma con un prezzo che dovrebbe essere più contenuto (anche se LG non ha ancora dato notizie ufficiali in merito). LG G4S: le caratteristiche tecniche Il nuovo smartphone LG G4S si presenta con una struttura simile al fratello maggiore e con uno schermo IPS Full HD da 5.2" dotato di tecnologia In-Cell Touch. A governare lo smartphone un processore Octa Core Qualccom Snapdragon da 1.5 Ghz di frequenza e con 1.5 GB di memoria RAM a disposizione. La memoria interna è di 8 GB con possibilità di espansione (tramite MicroSD) fino a 32 GB. Ottima la scelta di mantenere la batteria rimovibile: lo smartphone disporrà di una da 2.300 mAh. Il telefono sarà uno smartphone Android poiché utilizzerà un sistema operativo Lollipop 5.1.1. Il telefono sarà disponibile in due colorazioni: una chiara che prenderà il nome di Ceramic White e una scura chiamata Metallic Skin. Fotocamere di ultima generazione Il reparto fotocamere non farà dispiacere gli appassionati del genere. LG G4S monterà una fotocamera posteriore da 8 MP dotata di sensore dello spettro di colore e autofocus laser per scatti nitidi e precisi. Si potrà utilizzare in modalità automatica o manuale per avere a disposizione tutti i comandi delle impostazioni. La fotocamera frontale avrà un sensore da 5 MP e sarà dotata della tecnologia Gesture Interval Shot che permetterà di scattare quattro selfie consecutivi con un solo gesto. Prezzo e uscita L'uscita è imminente visto che LG ha annunciato che il telefono sarà disponibile in Italia a partire dal mese di Luglio. A far discutere gli addetti ai lavori il prezzo su cui LG non si è espressa in maniera ufficiale. La certezza è che sarà molto competitivo per fornire una valida alternativa al top di gamma LG G4 che ha fatto già breccia negli acquirenti ma che comporta una spesa più alta.

News

Il nuovo aggiornamento del sistema operativo iOS ha portato con sé una grande novità: si tratta di Apple Music, la nuova applicazione dedicata allo streaming musicali da pochi giorni disponibili su iPhone e iPad. L'intento di Apple è chiaro ovvero indurre i propri utenti ad utilizzare un servizio proprietario invece dei ben più noti Deezer e Spotify che hanno aperto la strada di questa tipologia. Come funziona Apple Music Chi ha già scaricato e installato iOS 8.4 sul proprio dispositivo ha trovato la nuova funzionalità Apple Music. Gli utenti che vorranno provare il servizio avranno la possibilità di usufruire di un periodo di prova di tre mesi gratuiti, sicuramente abbastanza per capire le potenzialità dell'applicazione. Apple Music possiede un catalogo di circa 30 milioni di canzoni da poter utilizzare senza acquistare nessun prodotto. Interessante anche la funzionalità radio che è stata introdotta da Apple con il nome di Beats1. L'utente potrà ascoltare tutti i brani presenti nel catalogo. Il funzionamento è lo stesso di concorrenti quali Deezer e Spotify. Al termine del periodo di prova ci sono due possibilità: un abbonamento singolo da 9.99 euro mensili oppure un abbonamento familiare. Con 14.99 euro al mese potranno essere associato fino a sei Apple ID al proprio servizio. La risposta degli utenti Il servizio è stato lanciato da troppo poco tempo per dare già da ora un giudizio sulle sue funzionalità. Sicuramente non rappresenta una grande novità per cui utilizzava già questo tipo di applicazione ma permetterà a tutti di puntare ad ulteriori sviluppi. La concorrenza infatti porterà anche Spotify, considerato leader nel settore, a puntare ad un netto miglioramento dei propri servizi. Molto dipenderà anche dagli artisti: alcuni hanno deciso di togliere i propri brani da tutti i servizi di streaming musicali. Si potrebbe creare una vera e propria lotta interna per creare il catalogo più appetibile per il pubblico. L'idea è quella di rendere lo streaming musicale la prima forma di fruizione di contenuti musicali per il pubblico.

Applicazioni e giochi

WAPPAMONDO
TECNOLOGIA


Questa opera è pubblicata nel rispetto delle licenze Creative Commons.

© 2020 Nanalab S.r.l.. Tutti i diritti riservati.

P.IVA 09996640018